Potenziare un acquedotto, spalmando crema! – La verità su come ottenere risultati reali, anche se il 90% ti dirà di allenarti di più!

Potenziare un acquedotto, spalmando crema!

La verità su come ottenere risultati reali, anche se il 90% ti dirà di allenarti di più!  

lavori

 

Andiamo dritti al dunque!

 

Dimmi un po’, pensi sia umanamente possibile e sostenibile, potenziare il flusso, il getto di un’acquedotto spalmando crema?

 

Che tu lo creda o meno, oggi voglio presentarti una parte di letteratura scientifica che tratta l’argomento cellulite, circolazione, sanguigna, postura, performance e malattia!
Studi medici scientifici dimostrano che sempre meno persone sono consapevoli di vivere in apnea.

Suona la sveglia, corriamo per andare a lavoro. Siamo a lavoro, corriamo per arrivare a pranzo. Siamo a pranzo, corriamo per tornare a lavoro e/o a casa.

Insomma, siamo nella maggior parte dei casi dei maratoneti, con il fisico da lanciatore di coriandoli J

Dunque…

Cosa succede se facessi condurre lo stesso stile di vita alla tua automobile?

 

images

 

Attenzione, non ti sto chiedendo di cambiarlo.

Ti chiedo, piuttosto, cosa succede da qui a 5 anni se per puro caso dovessi accelerare?

E da qui a 10 anni?

A parte questo breve ragionamento sull’importanza del tempo, e sul fatto che alcuni continuano a ripetersi di non averne, giustamente.

Presto o tardi, ci si trova in condizioni di doverlo trovare per forza, lo dice la storia.

 

Andiamo al sodo:

 

Quando non respiriamo, e soprattutto quando lo facciamo male, patologie come quelle cardiovascolari, tumori e ipertensione possono manifestarsi.

 

La respirazione dovrebbe essere la cosa più naturale e semplice al mondo; tuttavia, a causa di tutto lo stress e l’ansia oggi, respirare liberamente è davvero uno degli aspetti più difficili della vita.
Il modo in cui “trattiamo” il respiro è direttamente correlato al modo in cui gestiamo le nostre vite e al modo in cui gestiamo i cambiamenti nelle nostre vite.
Respirare è un linguaggio quotidiano invisibile ed è direttamente collegato al modo in cui ci sentiamo.
Se ci accade qualcosa di improvviso o inaspettato, inspiriamo improvvisamente e tratteniamo il respiro, e questo ci tiene lontani dal dolore “apparentemente”.
Oggi ci sono infiniti studi che definiscono un vero e proprio link tra le cattive abitudini respiratorie e i problemi di Salute psicofisica.
Tra queste la “terapia” del respiro, la pratica yoga e la medicina osteopatica, sono state considerate indispensabili per alleviare e talvolta curare i problemi cronici di salute dall’emicrania, alle varie forme di cefalea, alla malattia coronarica.

 

Possiamo sopravvivere senza pensare al respiro, ma non possiamo prosperare senza una corretta respirazione.

E nella Performance?

In una gara, competizione o nella vita di tutti i giorni, anche se sei in ottime condizioni fisiche e ben preparata o preparato, senza una corretta respirazione, puoi sentirti senza fiato e affaticata/o, perdendo fiducia in te stessa/o e avendo come risultato un non risultato.

 

Quando respiriamo correttamente ossigeniamo il sangue, il cervello, i nervi e i muscoli, il che a sua volta migliora le nostre prestazioni.
Trasformare il nervosismo in energia è uno degli aspetti positivi dell’apprendimento delle tecniche di respirazione che come le cose fatte con criterio e scientificamente hanno una loro progressione e vanno adattate al singolo individuo.

 

La nostra naturale reazione fisiologica durante una competizione (succede anche quando abbiamo scadenze dal punto di vista lavorativo) è quella di respirare in modo rapido e superficiale, il che limita i nostri movimenti e porta alla prima fatica.

 

L’uso delle tecniche di respirazione può prepararti fisicamente e mentalmente allo stress della competizione e della vita di tutti i giorni.

 

La pratica di controllare la nostra respirazione prima di un evento o una situazione importante dovrebbe essere abituale come lavarci i denti.
Non è sufficiente spendere il massimo sforzo per raggiungere il nostro potenziale.

 

Una corretta respirazione è vitale per fornirci il nostro combustibile più prezioso.

 

Quando diamo il benvenuto al respiro con una mente aperta, siamo più in grado di esibirci al nostro potenziale. Avere molte diverse tecniche di respirazione da cui attingere ci aiuterà ad affrontare molte situazioni nelle relazioni, in ambito sportivo, lavorativo e personale.

 

Il modo in cui affrontiamo le sfide nel nostro sport è di solito il modo in cui affrontiamo le sfide nella nostra vita.

 

Imparare a calmare i nervi e controllare la respirazione prima e durante l’allenamento e la competizione può aiutarci a ottenere buoni risultati in ogni situazione.

 

Figuriamoci se tutto questo permette anche di migliorare la cellulite, la circolazione sanguigna, la Postura e permette di prevenire le malattie.

 

IMG_9326

(per l’immagine in dimensioni reali, clicca qui: https://bit.ly/378cn59)

 

I risultati ottenuti nella testimonianza in foto sono frutto di 90 minuti del seguente approccio, by metodoABC:

 

1 – Starting Breathing;

2 – Open Diaphragm;

3 – Chest Breathing;

4 – Back Breathing;

5 – Painless Basic Step (https://www.youtube.com/watch?v=dmnh8jE0vdw);

6 – Painless Flow Tips (https://www.youtube.com/watch?v=-cTGzRQvGAQ);

7 – Yoga Jathara Parivritti;

8 – Shavasana

 

Il seguente programma, è assolutamente personale e individualizzato per la Persona in foto e sono stati inoltre utilizzati principi di medicina osteopatica derivante dalle tecniche miotensive M.E.T. (Muscle Energy Techinque) descritte per la prima volta nel 1948 da Fred Mitchell Sr D.O., di cui sono docente.

 

Se vuoi migliorare la Cellulite, la Circolazione Sanguigna, la tua Postura, la Performance e prevenire le malattie riconducibili allo stress moderno e se vorresti sapere se fosse possibile sapere se non c’è nulla da fare per te, se hai necessità di qualcos’altro o se il nostro sistema è la soluzione giusta per te, allora scrivi adesso a info@abcpalestra.it per iniziare sin da subito “Salute Sostenibile” il primo step di MetodoABC.

Dott. Andrea Bertino /

Linkedin

Blog